26 gennaio: Australia Day

5 cose che forse non sapevate sulla giornata nazionale dell’Australia

Cosa si festeggia con Australia Day?

Il 26 gennaio si festeggia la festa nazionale dell’Australia, Australia Day: una giornata di orgoglio nazionale ma anche di controversie tra molti australiani. Come è nata e perché molti la chiamano anche Invasion Day? Australia Day si celebra il 26 gennaio di ogni anno per ricordare l’anniversario dell’arrivo della prima flotta di navi britanniche – la First Fleet – sul suolo australiano.

Qual’è stato il primo insediamento europeo in Australia?

La First Fleet era una flotta di 11 navi che, partite da Portsmouth, Inghilterra, il 13 maggio 1787, arrivarono in Australia nel gennaio dell’anno successivo.

La flotta era composta da due navi della Royal Navy, tre imbarcazioni “magazzino” e sei navi prigionieri che trasportavano tra i 1.000 e i 1.500 galeotti. La funzione principale della nuova colonia in Australia era, infatti, dare respiro alle carceri inglesi sovraffollate. I galeotti erano accompagnati da marinai e ufficiali, ma anche liberi cittadini che volevano andare alla scoperta della nuova colonia e da una grande quantità di merci. La flotta fece rotta verso sud-ovest fino a Rio de Janeiro, poi a est fino a Città del Capo e attraverso il Grande Oceano del Sud fino a Botany Bay, giungendo a destinazione nel gennaio del 1788, impiegando 250-252 giorni.

Il primo insediamento in cui la delegazione della Fist Fleet si stabilì, è quella che oggi conosciamo come Sydney, la città australiana più celebre nel mondo.

The Order of Australia

Oggi gli australiani festeggiano Australia Day con barbecue, fuochi d’artificio, musica dal vivo, festival e feste di ogni genere. Ogni anno, inoltre, in occasione di Australia Day si rende onore agli australiani che si sono particolarmente contraddistinti per il proprio operato in diversi ambiti e che vengono insigniti del prestigioso riconoscimento The Order of Australia (OA).

La particolarità di questo premio, che è un’onoreficienza militare del Ministero della Difesa, è che chiunque può presentare una candidatura per qualcuno che ritiene degno di tale riconoscimento. Lo scorso anno, tra i premiati ci sono stati le cantanti Kylie Minogue e Olivia Newton-John e il campione olimpico di nuoto Ian Thorpe.
Per scoprire chi saranno i premiati di quest’anno…
https://www.gg.gov.au/sites/default/files/2020-01/ad2020_gazette_-_order_of_australia.pdf

Australia Day o Invasion Day?

Per quanto Australia Day è per la maggior parte degli Australiani un giorno di festeggiamenti e celebrazioni, in realtà è anche causa di discordie. Alcuni australiani, infatti, non sono d’accordo nel considerare questo giorno un momento di festa, e e preferiscono definirlo Invasion Day, o perfino Survival Day.
Si tratta in particolare degli aborigeni australiani che, naturalmente, vedono la giornata sotto una luce completamente diversa e la considerano l’anniversario del momento in cui il loro incontaminato territorio è stato, appunto, invaso dagli europei, dando origine a secoli di discriminazione e sottomissione per le popolazioni locali.

Ancora recentemente si sono verificati momenti di tensione e protesta da parte di sostenitori degli aborigeni: Michael Mansell, un attivista aborigeno, ha diffuso una versione alternativa degli eventi di Australia Day del 1788: “gli inglesi erano armati fino ai denti e dal momento in cui hanno messo piede nel nostro Paese, è iniziato il massacro e l’espropriazione degli aborigeni”.

Australia Day a Darwin, la citta australiana Tels

Uno dei momenti salienti degli eventi del Darwin’s Australia Day è l’OZ RUN, meglio nota come Australia Day Fun Run. Organizzato la mattina dell’Australia Day con partenza dal Darwin Waterfront, OZ RUN è il più grande evento podistico del Northern Territory che attira oltre 4.000 persone per una corsa/passeggiata di 3 o 5 km. Tutti sono incoraggiati a festeggiare la giornata nazionale indossando costumi colorati, quasi da Carnevale e, tra gli altri eventi principali, c’è il mitico, energico Zumba Warm-Up di massa prima della corsa.

E, ovviamente, una grande grigliata gratuita aperta a tutti, con tanto di salsicce e bacon, e poi tante attività per far divertire grandi e piccoli.

Happy Australia day!