Scuola superiore in Inghilterra: come funziona?

Qual è la differenza tra gli esami GCSE e gli A Level? Che cosa sono le public school e le state school? Ecco le risposte sulla scuola superiore in Inghilterra.

Da diversi anni il Ministero dell’Istruzione incoraggia gli studenti italiani ad inserire nel proprio curriculum scolastico un’esperienza di “mobilità internazionale”, un periodo cioè di studio in un Paese europeo o extraeuropeo riconosciuto come valido in fase di scrutinio e ai fini dell’esame di Stato. L’Inghilterra è sicuramente uno dei Paesi più gettonati tra chi decide di trascorrere un periodo di scuola superiore all’estero; ecco alcune informazioni utili se state pensando ad un trimestre/semestre o anno scolastico in Inghilterra.

Public school: lo sapevate che…

State school e public school. Due modi differenti di indicare la stessa cosa? Non lasciatevi ingannare: tra le due espressioni c’è una notevole differenza. 

State school, infatti, si riferisce alla scuola pubblica, aperta a tutti e gratuita in quanto finanziata dallo Stato.

In Inghilterra esistono però anche le scuole private, che prevedono una retta annuale e, in alcuni casi, anche una selezione in fase di iscrizione. Tali istituti vengono chiamati independent school, private school o anche public school, nel caso delle scuole più elitarie e costose, come il famoso Eton College. Quindi fate bene attenzione: una public school è quanto di più privato si possa pensare! 

Primary e Secondary School: da Year 1 a Year 11

Gli studenti inglesi iniziano la Primary School (la nostra scuola elementare o primaria) a 5 anni, mentre la Secondary School – che equivale alla nostra media e a una parte della nostra scuola superiore – va dagli 11 ai 16 anni. In questo lungo percorso gli studenti vengono ammessi da un anno al successivo senza esami o promozioni alla classe superiore: non esistono cioè le bocciature, possibili solo ed eccezionalmente per motivi molto gravi come lunghi periodi di assenza.

Gli anni scolastici in Inghilterra sono numerati in ordine progressivo: “Year One” è il primo della primaria, “Year Eleven” è l’ultimo della secondaria (la nostra scuola superiore grosso modo)… Ed è proprio al termine della Secondary School che gli studenti inglesi, affrontano i loro primi importanti esami, i GCSE.

GCSE: il primo esame importante nella scuola inglese

GCSE è un acronimo che sta per General Certificate of Secondary Education. Si tratta di un esame affrontato dai ragazzi inglesi all’età di circa 16 anni, i quali devono, in questa fase della loro carriera scolastica, scegliere diverse materie – di solito circa 10 – per le quali vogliono ottenere il GCSE.

Tra le discipline più scelte a questo livello figurano lingua e letteratura inglese, matematica, una o più lingue straniere, alcune materie scientifiche e storia o geografia. 

La preparazione per gli esami GCSE avviene normalmente durante un periodo di due o tre anni scolastici e si tratta di un momento critico nella carriera scolastica; non così decisivo però come il superamento degli A Levels…

Prima dell’università: gli esami A Level 

Dopo aver superato i GCSE, in Inghilterra gli studenti entrano nella fase definita Sixth Form (Year 12 e 13 – potremmo definirli il biennio della nostra scuola superiore) e si preparano all’università con il General Certificate of Education Advanced Level, noto semplicemente come A Level. È necessario scegliere quali A Level sostenere, di solito tre o quattro materie di cui si effettua uno studio molto approfondito in vista di ciò che si vorrà studiare all’università.

Il periodo degli esami A Level è solitamente compreso tra maggio e giugno, ma i risultati complessivi vengono resi noti soltanto un paio di mesi dopo, nel mese di agosto, per la precisione il giovedì che cade più vicino al 15 agosto (quest’anno l’A Level Results Day è stato proprio il 15 agosto). Giorno di trepidante attesa per migliaia di ragazzi inglesi. Vediamo perchè…

Perché un buon voto agli A Level conta tanto?

Lo score (punteggio) ottenuto al termine degli A Level è uno, se non il principale criterio che viene preso in considerazione dalle università britanniche al momento dell’accettazione della domanda di iscrizione delle matricole. Il punteggio ottenuto viene convertito in punti UCAS (Universities and Colleges Admission Centre – I Viaggi di Tels è un centro UCAS ndr) e il risultato, per essere ammessi all’università prescelta, deve rientrare nei parametri da questa stabiliti, altrimenti lo studente dovrà fare domanda ad altri atenei sperando di essere ammesso.

Migliaia di diciottenni inglesi il giovedì della settimana di metà agosto, giorno in cui tradizionalmente vengono pubblicati i risultati degli A Level, attendono con ansia di vedere i propri punteggi. Tutta la nazione ne parla, speciali al telegiornale, è davvero un momento cruciale per il Paese.
Una valutazione più o meno alta rappresenta un vero e proprio spartiacque nella vita dei giovani adulti inglesi! 

Questo post è blu, il colore del Metodo Tels™ che si concentra sullo sviluppo di competenze trasversali quali la capacità di ragionare in maniera critica e la disciplina necessaria a raggiungere uno scopo prefissato, quale per esempio il superamento degli esami GCSE o A Level.

Contattaci per saperne di più sulla possibilità di frequentare un anno scolastico (o un trimestre/semestre) all’estero!