Cosa sono le Life Skills?

Life Skills: lo sapevate che…

Che cosa sono le life skills? Come mai se ne parla tanto in ambito educativo/istruzione?
S
i tratta delle “competenze per la vita” – traducendo letteralmente l’espressione inglese – ossia, il sapere “non scritto” necessario per affrontare da individui maturi, consapevoli e indipendenti la quotidianità, il lavoro, le relazioni con gli altri e le difficoltà.

Nel mondo del lavoro, i profili più interessanti per i cacciatori di teste sono sicuramente quelli che dimostrano di possedere, oltre al know how specifico – le cosiddette hard skills, le conoscenze tecniche – anche le life skills – chiamate anche soft skills – fondamentali in una società liquidia, in rapida evoluzione in cui tutto (o quasi) si può imparare da un tutorial.

Hard Skills e Life Skills

Per comprendere meglio l’importanza delle life skills facciamo un esempio concreto parlando di qualcosa che ci riguarda da vicino: l’apprendimento di una lingua straniera, diciamo l’inglese per citarne una… 

Di una lingua è ovviamente molto importante conoscere la sintassi, memorizzare i vocaboli e avere una buona pronuncia, ovvero possedere  le hard skills della lingua che stiamo imparando.

Ma è sufficiente conoscere perfettamente le regole di utilizzo dei tempi passati per convincere un datore di lavoro che siamo proprio noi la persona che sta cercando? Avere una pronuncia corretta permette di rispondere a una domanda a un esame universitario in cui ci è richiesto di pensare in modo critico? Basta conoscere 3000 vocaboli per dare un consiglio alla persona con cui stiamo parlando? La risposta in tutti i casi è: ovviamente no. 

E’ qui che entrano in gioco le life skills, quelle abilità che nessun manuale riporta e che non si imparano dai tutorial, come essere in grado di riconoscere le proprie qualità e saperle valorizzare, ragionare in modo critico o interagire in empatia con l’interlocutore, presentarsi in modo adeguato, usare le forme contratte sapendo essere formali o informali al momento giusto. In altre parole, saper essere flessibili, adeguare le proprie reazioni e il proprio linguaggio ed essere in grado di comunicare efficacemente in ogni situazione.

Life skills: quali sono? Esiste un manuale?

No, non esiste una lista definitiva delle life skills. C’è chi però, come il professor Tony Wagner di Harvard, ne ha individuate sette che ha definito survival skills. L’UNICEF sostiene invece che è difficile stilare un elenco preciso e dettagliato. 

Proviamo comunque a individuare dieci tra le life skills più importanti traendo spunto sia dalla lista del professor Wagner sia da diverse pubblicazioni sul tema:

  • flessibilità e capacità di adattarsi alle nuove situazioni
  • creatività
  • capacità di ragionare in modo critico
  • capacità di problem solving
  • capacità di prendere delle decisioni
  • saper comunicare in modo efficace 
  • saper collaborare all’interno di un team di persone
  • saper riconoscere le proprie caratteristiche distintive e quelle degli altri
  • capacità relazionali
  • saper riconoscere l’impatto delle proprie azioni sugli altri e sull’ambiente

Come si apprendono le Life Skills?

Appurato che non esiste un manuale e che è persino difficile stilare un elenco esaustivo delle life skills, resta il quesito su come e se sia possibile trovare un sistema per insegnarle (e impararle) in modo efficace.

Di fatto, da sempre l’uomo sopravvive e si evolve grazie alle life skills. Se nella preistoria non avesse usato la creatività, il pensiero laterale non avrebbe mai condotto alla scoperta del fuoco – per fare un esempio estremamente banale – e ci saremmo estinti. Possiamo quindi affermare che ciò che si definisce oggi tecnicamente competenza trasversale è ciò che contraddistingue l’essere umano dal resto delle specie animali. Siamo naturalmente dotati delle life skills, ma forse abbiamo perso la capacità di usarle e trasmetterle con efficacia.

Insegnare ai nostri figli a riconoscere le proprie emozioni e ad affrontarle, a leggere un brano con pensiero critico, a confrontarsi con i compagni mettendosi nei panni dell’altro, a trovare soluzioni alternative ai problemi significa insegnare loro ad attivare gli strumenti della cassetta degli attrezzi delle life skills.

Con Il Metodo Tels e il Grand Tour lavoriamo proprio su questo, stimolando i ragazzi a ritrovare dentro di sé questi strumenti e a usarli nei contesti giusti per diventare adulti felici e completi.
Questo post è verde perchè racconta come l’equilibrio tra soft e hard skills sia fondamentale per la vita!

Per saperne di più: info@iviaggiditels.it0382 578706